JUST EAT cerca Inside Sales

Scritto da nick grosoli il February 16, 2015

Location: Milano
Job Title: Inside Sales
RAL: Around 21.000€ on-target-earnings (4.000€)

Job Description:

JUST EAT Italy is looking for young, highly motivated inside Sales based in Milan.

World’s number 1 online food ordering company is consolidating its leadership in the Italian market (Italy is the fastest growing country in the Group during 2013 and 2014) and we are establishing a winning team of professionals to help evolve the Italian marketplace.

JUST EAT is looking for a highly-motivated sales professional with around 6-18 months experience to help us to develop and grow our Restaurant Network and services.

If you want to be part of the success and growth then you could be the one for us if you have the right skills and experience.

Before applying please check the website www.justeat.it to learn more about JUST EAT.

Applicants for this position will need to:

  • Have relevant experience in telesales
  • Be highly motivated
  • Have great skills in up-selling and cross-selling
  • Be organized, structured, and a self-starter
  • Focused in achieving and exceeding targets
  • Have great telephone communication skills
  • Be fluent English and Italian speaker and writer
  • Be accurate and on time updating CRM system

Responsibilities for the role include but are not limited to:

  • To sell to Takeaway Restaurants
  • To sell trade marketing materials
  • To sell additional services
  • To qualify prospect leads
  • To arrange sales visits for the Field Sales Team
  • To hit all assigned Target
  • To work as a member of the national Sales Team

To apply for this role, please send your CV and cover letter to jacopo.miraglia@justeat.it

 

 

Ossessione HAMBURGER: dalla Francia con stupore.

Scritto da nick grosoli il February 2, 2015

Ha iniziato Claude Monet dipingendo per 31 volte la facciata della Cattedrale di Rouen in diversi momenti del giorno e dell’anno.

Ha proseguito Andy Wharol riproducendo in modo seriale, le grandi icone pop e i beni di consumo di una novella società consumistica americana.

E poi sono arrivati loro. Quentin e Thomas di “Fat & Furious Burger. Dal loro sito:

Un vendredi.
Deux estomacs vides.
Une pause déjeuner.
Deux ventres qui s’expriment.
Une envie de gras.
Deux foies solides.
Un Burger.

 

Che sarebbe – senza andare su google translator:

Un venerdì. / Due stomaci vuoti. / Una pausa pranzo. / Due pance che si esprimono. / Voglia di grasso. / Due solidi fegati. / Un hamburger.

Quentin e Thomas sono due grafici francesi che amano molto moltissimo gli hamburger e così, stanchi dei soliti sandwich, hanno deciso di strafare. Cucinare un super hamburger folle e fotografarlo, photoshopparlo e farlo diventare arte. Un pochetto trash, ma comunque arte. Non siamo mica critici d’arte noi e questa non è la sede per chiederci cosa sia arte e cosa non lo è.

Ecco la nostra TOP 6 degli hamburger più bizzarri “creati” dal duo francese.

tumblr_niziboj4SL1rng1udo1_1280

Oyster burger. Pane di segale di mare. Uno tsunami di burro. Scalogno. Ostriche perlate. Bava di sirena al limone. Schizzo di aneto. Alga wakame naufraga.

Continua a leggere…

I pensieri segreti dietro al FOODPORN

Scritto da nick grosoli il January 29, 2015

FOODPORN: scattare foto accattivanti di piatti deliziosi e diffonderli viralmente attraverso i social network, facendo ingolosire tutti quelli che, pur non avendo fame, si tramutano in zombie avidi e assatanati di cibo e mandando a schifìo tutti i buoni propositi di quelli che sono a dieta.

Non è poi così difficile cadere nel tunnel del FOODPORN. Le categorie maggiormente a rischio sono due: le persone che mangiano e le persone che hanno uno smartphone.

PICCOLO SPAZIO PUBBLICITÀ

Avete scaricato l’App di JUST EAT? No? Fatelo subito. Fatelo ora! E lasciate una recensione.

footermobile

Ma torniamo al FOODPORN. Abbiamo assunto un famoso mentalista freelancer e gli abbiamo chiesto di svelarci tutti i pensieri segreti che si celano dietro ad un foodporner nel momento in cui scatta una foto. (Grazie a Tumblr per le foto!)

 Gli acrobati

Non importa se gli arti cominciano a formicolare, se la schiena raggiunge un’angolatura innaturale o se la tua espressione ricorda quella della foto della tua patente… Gli acrobati non si fermano davanti a nulla.

justeat

Sfiderò persino la forza di gravità per mostrare quello che mangio al mondo!

Continua a leggere…

Orsù: tempo di buoni propositi e diete folli.

Scritto da nick grosoli il January 15, 2015

E con le feste alle spalle e un nuovo anno all’orizzonte, che si cade a fagiuolo nella scontatissima trappola dei buoni propositi.

Ebbasta perdinci, che tanto poi non se ne esce dal circolo vizioso. Dei dieci buoni propositi (di cui 6 nuovi e 4 ereditati dall’anno precedente) ne porterete a compimento sì e no la metà, che si aggiungeranno a cascata a quelli rimasti in sospeso dell’anno prima e di quello prima e di quello prima ancora… come quella famosa palla di neve che a valle diventa una valanga. Prendiamo le diete, per esempio. Non sentite l’odore acre delle frottole quando vi promettete di perdere tot chili in un determinato frangente di tempo? E quando navigate su internet o sfogliate le riviste di gossip e vi fate entusiasmare dall’ultima dieta dei Vip, non sentite il fischio stridente della presa per i fondelli?

Ma chi siamo noi per dirvi cosa fare e cosa non fare? Quello della dieta all’inizio dell’anno è un MUST, una tradizione, un rituale e come tale lo rispettiamo. Ed ecco alcune tra le diete più particolari, buffe, bizzarre, insensate e aliene che abbiamo trovato spulciando qua e là. 

Non siamo dietologi. Non siamo medici. Siamo a malapena in grado di distinguere i lipidi dai lividi e i radicali liberi dai seguaci di Pannella un po’ fricchettoni. Quindi non stiamo suggerendo un bel niente. Non siamo responsabili di niente. Ma proprio niente. Innocenti, intonsi e immuni, siamo.

 

LA DIETA FREEGAN

dieta

Riassumibile in “Magno tutto purché sia gratis“. Detta così potrebbe essere scambiata per la famosa “Dieta del clochard” – molto di moda in tempo di crisi – ma va forte in Paesi come la Germania o quei posti ancora più a Nord dove fa molto freddo, fa buio sei mesi l’anno, ma tutto ciò è compensato da un welfare stile “Eden in Terra”. In questi Paesi effettivamente si può riuscire a mangiare più o meno gratis senza andare a frugare nella spazzatura. I supermercati infatti danno delle ricompense in cambio dei vuoti (le strade ne sono sgombre… ma toh, guarda!) e molti prodotti vengono distribuiti gratis se invendibili (confezioni fallate) o a pochi giorni dalla scadenza.  Continua a leggere…

GOD SAVE THE TEA. Il tè come la Regina comanda.

Scritto da nick grosoli il January 7, 2015

englishtea2

#PiccoleVittorie – La TOP 10 degli articoli del blog di JUST EAT

Scritto da nick grosoli il December 23, 2014

L’anno solare volge al termine e non possiamo fare a meno di rispettare la più antica delle tradizioni…

Ecco la mega-classifica di fine anno!

Leggi pure: siamo troppo impegnati a farci gli auguri, digerire cenoni e pranzi epici, brindare coi colleghi e fare fioretti per l’anno a venire per scrivere un articolo nuovo-nuovo. Tempo della TOP 10 degli articoli più letti del blog di JUST EAT!

10. Condom in cucina: la salute vien mangiando

condom

Di stranezze provenienti dal mercato giapponese ce ne sono davvero tante. Passeggiare per una via piena di negozi o in un centro commerciale a Tokyo, vuol dire davvero catapultarsi in un mondo doveoriginalità e non-sense la fanno da padroni.

Ma non serve prendere un aereo e andare dall’altra parte del mondo per assaporare un po’ di questa divertentissima follia! Da oggi è infatti acquistabile online un libro di ricette davvero davvero particolare: stiamo parlando di bizzarro manuale di cucina con… dei condom. Sì, avete letto bene. CONDOM! Continua a leggere…

#PiccoleVittorie? Oggi niente scarpe!

Scritto da nick grosoli il December 11, 2014

 

pantofole-winner

Lacci che si slacciano, tacchi che torturano e mocassini che stringono. Togliersi le scarpe a fine giornata è una delle ‪#‎PiccoleVittorie‬.

Continua a leggere…

Le vostre #PiccoleVittorie

Scritto da nick grosoli il December 4, 2014

Vi abbiamo chiesto su JUST EAT Dispenser quali sono le vostre #PiccoleVittorie e ci avete risposto in tanti. Ecco una selezione di quelle che ci hanno fatto sorridere di più!

rossana

La prima, tra le vostre #PiccoleVittorie, è quella di Rossana a cui abbiamo regalato un paycode* da € 10 da spendere su JUST EAT.

*(«Anche io! Anche io, voglio uno sconto! Come faccio, eh?» Iscriviti a JUST EAT Dispenser!) Continua a leggere…

#PiccoleVittorie = – 12 miliardi di calorie!

Scritto da nick grosoli il November 30, 2014

A Natale le piccole vittorie quotidiane risparmiano agli italiani 12 miliardi di calorie!

Una piccola vittoria al giorno toglie… le calorie di torno! Un’indagine di JUST EAT ha analizzato l’impatto del buon umore sulle nostre abitudini alimentari.

piccolevittorie

Milano, 27 novembre 2014 – Ci capitano continuamente, a volte a sorpresa, a volte troppo attesi. Sono tutti quei momenti che strappano un sorriso inaspettato e condizionano positivamente la nostra giornata. JUST EAT, il colosso mondiale della consegna a domicilio online, ha indagato quali sono le “piccole vittorie” quotidiane preferite dagli italiani, scoprendo che un attimo di felicità inaspettata può avere benefici non solo sull’umore, ma anche sulla linea! Continua a leggere…

Come utilizzare i codici sconto sull’APP di JUST EAT

Scritto da il November 25, 2014

 

1) Accedi all’APP di JUST EAT, inserisci il tuo indirizzo di consegna e clicca su Trovami un ristorante

Screenshot_2014-02-24-12-25-47

2) Seleziona un ristorante. Per aiutarti a scegliere puoi anche:

  1. Filtrare i risultati in base alla tua cucina preferita
  2. Ordinare i risultati in base a:
    • Valutazione Complessiva
    • I consigliati
    • Ordine Alfabetico
  3. Effettuare una ricerca utilizzando l’apposito campo
Screenshot_2014-02-24-12-26-36

3) Seleziona i prodotti cliccando sull’icona +, completata la scelta clicca sul bottone Carrello

Screenshot_2014-02-24-12-27-23 Screenshot_2014-02-24-12-27-42

4) Clicca su Vai al Checkout

Screenshot_2014-02-24-12-27-57

5) Inserisci le tue credenziali di accesso o crea un nuovo account

Screenshot_2014-02-24-12-28-32

6) Inserisci il tuo indirizzo di consegna o selezionalo tra quelli salvati, poi clicca su Avanti

Screenshot_2014-02-24-12-29-24 Screenshot_2014-02-24-12-29-31

7) Seleziona Paga con Carta di credito o di debito oppure scegli una carta precedentemente memorizzata

Screenshot_2014-02-24-12-28-32

8) Inserisci il CVV nell’apposito campo, poi clicca su Continua

Screenshot_2014-02-24-12-28-32

9) Clicca su Ho un voucher e inserisci il codice rispettando le minuscole e maiuscole, poi clicca su Applica

Screenshot_2014-02-24-12-27-23 Screenshot_2014-02-24-12-27-42

10) Clicca su ordina e attendi la conferma sulla tua email

Screenshot_2014-02-24-12-28-32
Page 1 of 1612345...10...Last »